I cipollotti

Ricetta di marzo
Sono di stagione tra gennaio e luglio, hanno un bulbo piccante e croccante e arrivano a un’alta percentuale di scarto: il 50%

La spesa

Quando acquistate i cipollotti, fate attenzione che le parti verdi siano di un verde brillante e non gialle e sode. Nel video vedrete un trucco magico, con un mazzo di cipollotti vecchiotto visibilmente appassito e uno fresco. Ora, per la magia, serviranno due vaschette riciclate e della pellicola trasparente. Tagliamo le parti verdi e sistemiamo i cipollotti dentro alle vaschette coperte con la pellicola. Vi sfido: provate a riconoscere i più freschi. Sarà pressoché impossibile!

Questo vuol dire due cose: che non dobbiamo buttare via le verdure meno fresche, soprattutto se ancora commestibili, e che quando è possibile dobbiamo acquistare frutta e ortaggi sfusi, non lavorati, che costano meno e vi offrono una garanzia di maggiore freschezza e quindi di maggiore durata. Anche la natura ringrazia, visto che risparmerete anche un inutile imballaggio. Infine, avrete la possibilità di usare anche le parti di scarto. Cosa state aspettando?

Come usarlo al 100% senza sprechi:

La parte verde del cipollotto, che di solito viene buttata, è una delle più semplici da usare: la potete usare sia intera che tagliata. Rispetto al bulbo è preferibile cuocerla (va bene saltata, stufata, fritta) per renderla più digeribile. Potete sostituirla alla cipolla in tante preparazioni e l’apprezzerete per il suo gusto delicato e non invadente.