Il cavolfiore

Ricetta di ottobre
Sono due le principali varietà del cavolfiore: - il cavolfiore bianco: stagione ottobre-gennaio, fino a marzo-aprile alcune varietà tardive. - il cavolfiore verde: ricco di clorofilla è di stagione invece da maggio a settembre. Entrambe le varietà hanno uno scarto del 60%. Proprietà del cavolfiore: depurativo, diuretico e aiuta a proteggere l’organismo.

La Spesa:

Quando siete al supermercato/mercato scegliete cavolfiori con le foglie esterne croccanti e aderenti al fiore che deve essere di colore uniforme e privo di macchie scure. Il fiore deve essere sodo e compatto con le cime chiuse. Potete conservarlo in frigo fino a 5 giorni, se lo congelate dividetelo in cimette e sbollentate per 1 minuto, quindi scolate bene e surgelate.

Come usarlo al 100% senza sprechi:

Solitamente siamo abituati ad utilizzare solamente il fiore e quando si pulisce si scartano le foglie esterne e il torsolo.

FIORE: consumatelo crudo o leggermente cotto. Frullatelo a crudo per un couscous istantaneo di cavolo o affettatelo sottile e fatelo marinare con olio e aceto di mele per un carpaccio croccante e vegetale.

FOGLIE E TORSOLO: frullateli a crudo e montateli con olio e aceto per una mousse elisir di lunga vita. In alternativa tagliate a cubetti e sbollentate per usarli come condimento per un primo, salsa per un secondo, ripieno per un raviolo, base per crocchette e polpette. Attenzione però, le parti “di scarto” vanno consumate rapidamente.