GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO

Gli obiettivi del progetto “La Natura del Cibo. Una sola Terra per nutrire il Pianeta” saranno:

  • Diffondere le posizioni del WWF sulle tematiche EXPO2015 nel nostro paese attraverso eventi organizzati nelle strutture territoriali del WWF (Oasi, Centri di Educazione Ambientale e la sede WWF di Milano), ed azioni rivolte a target differenti (cittadini comuni, soci WWF, docenti, educatori, comunità e associazioni in generale).
  • Evidenziare la connessione tra la filiera agroalimentare (agricoltura, pesca trasformazione e distribuzione) e la natura (cibo come servizio ecosistemico).
  • Evidenziare le relazioni tra la filiera agroalimentare (agricoltura, pesca, trasformazione e distribuzione) e le principali sfide ambientali, sia globali sia nell’ambito della nuova Politica Agricola Comune dell’Unione Europea (biodiversità, cambiamenti climatici, gestione delle risorse idriche).
  • Informare e sensibilizzare i cittadini, le comunità, docenti ed alunni delle scuole sulla relazione tra la dieta individuale e il consumo delle risorse naturali (suolo, acqua, produzione di gas serra, biodiversità), fornendo strumenti concreti per favorire scelte responsabili.

In occasione di eventi pubblici diffusi sul territorio saranno distribuiti materiali cartacei e realizzate delle esperienze che permetteranno ai cittadini, che visiteranno le Oasi del WWF nelle diverse regioni italiane ed a Milano ai visitatori dell’esposizione EXPO2015, di approfondire i temi proposti e di mettere in essere “buone pratiche” per adottare una dieta più sostenibile per il Pianeta.

I principali messaggi veicolati attraverso il progetto saranno i seguenti:

– “Quello che tu consumi, consuma il Pianeta”. Imparando a ridurre la nostra impronta alimentare (foodprint) miglioriamo il nostro benessere attuale e futuro, conservando la ricchezza della vita sulla terra: Per tutti gli esseri viventi il cibo è necessario per vivere ma la qualità, la quantità e la tipologia possono fare la differenza;

“Alimenta le buone abitudini” ossia imparando a ridurre la nostra impronta alimentare (foodprint) viviamo meglio e preserviamo il futuro nostro e del pianeta. Le nostre scelte alimentari possono influire molto sullo stato di salute sia nostro sia dell’ambiente.